Manutenzione

Consigli per la manutenzione

Una buona scarpa si merita una manutenzione attenta, affinché rimanga sempre comoda, resistente all´ acqua e soprattutto per prolungarne notevolmente la durata nel tempo. La pelle e´ un materiale naturale con proprietà eccezionali. Nonostante cio´, è anche soggetta ad un certo processo di invecchiamento e, pertanto, richiede una manutenzione periodica.

La pelle è un materiale „vivo” con piccole ghiandole sebacee, che la mantengono umida grazie alla produzione di una sostanza oleosa chiamata “sebo” . Il sebo prodotto è una miscela di grassi, colesterolo, proteine ed elettroliti. Questi prevengono il disseccamento della pelle e la rendono morbida. Una volta interrotto questo naturale „nutrimento”, e´ pertanto compito

dell´ utilizzatore della scarpa prendersi cura della pelle, altrimenti questa si secca, si screpola e puo´ perdere, di conseguenza, le sue proprietà.

I seguenti consigli risultano utili per le calzature outdoor e da trekking, che sono soggette a condizioni particolarmente difficili. Questi consigli sono comunque applicabili a tutte le scarpe:

1. Le scarpe nuove appena acquistate non richiedono alcuna manutenzione aggiuntiva per la prima escursione; risulta tuttavia vantaggiosa una leggera impregnazione della pelle per assicurare l`impermeabilita`.

2. Prima del trattamento occorre rimuovere i lacci, affinché l’emulsione o la crema di cera possano penetrare anche nei punti coperti della scarpa. La lingua ed il soffietto della lingua richiedono una particolare attenzione.

3. Dopo l’uso le scarpe dovrebbero essere sempre esposte all´aria aperta ed asciugate bene. Occorre rimuovere il sottopiede interno ed aprire l’allacciatura.

Questo non dovrebbe essere dimenticato neanche nel caso di escursioni di parecchi giorni.

4. Pulire le scarpe molto sporche con una spazzola e, se disponibile, con acqua calda e lasciarle asciugare bene. È anche raccomandabile un detergente specifico per scarpe, capace di eliminare la sporcizia ostinata.

Applicare poi un´ emulsione o una crema di cera per impregnare nuovamente la scarpa.

I detergenti „aprono” i pori della pelle, mentre l’impregnazione li chiude.

Non lasciare asciugare mai le scarpe in prossimità di termosifoni e corpi caloriferi o radianti,

all´ interno delle automobili come sotto il lunotto oppure nel bagagliaio. La pelle bagnata „si consuma” molto facilmente (vale a dire si screpola, si sfalda e si restringe). Di conseguenza molto spesso si formano irreparabili lacerazioni nella pelle, in particolare nelle zone di flessione oppure si formano pieghe durante l´utilizzo. Anche ganci e rivetti possono subire dei danni.

5. L’impregnazione con spray oppure con liquido impermeabilizzante all´ acqua dispiega tutta la sua efficacia soltanto dopo ventiquattr’ore e dovrebbe essere eseguita sulla pelle ancora umida subito dopo la pulizia. Una periodica impregnazione con un agente protettivo previene l´assorbimento dell’ acqua e della sporcizia nella pelle. L´impregnazione è comunque prevalentemente un processo per la protezione della pelle e risulta, pertanto, molto importante; infatti una pelle imbevuta d’acqua non mostra più alcuna attività traspirante, con la conseguenza di influire fortemente sul clima all’interno della scarpa – lo stesso principio vale per le scarpe molto sporche.

6. Trattare periodicamente le scarpe con specifici prodotti per loro manutenzione: le scarpe dovrebbero essere periodicamente trattate, con una crema oppure un’emulsione di cera, soprattutto se sono esposte ad estreme condizioni di bagnato, e poi spazzolate con cura.

La pelle che e´ stata impregnata dall’acqua, deve essere ripristinata affinché si conservino le sue proprietà di adattamento, flessibilità e resistenza. Un pellame non curato in maniera appropriata si secca, si screpola e si strappa. Di conseguenza la scarpa risulta danneggiata in modo irreparabile.

In seguito all’applicazione della cera, il pellame in nabuk o scamosciato puo´ risultare piu´ scuro e liscio in superficie rispetto all´ aspetto originario; tuttavia, può essere spazzolata con una spazzola specifica per nabuk/scamosciato per renderlo piu´ chiaro. L´aspetto originario tuttavia non puo´ piu´ essere ripristinato. Le pelli lisce e cerate sono facili da trattare e molto più resistenti contro l’acqua e la sporcizia. Le calzature realizzate con materiali sintetici non dovrebbero essere trattati con prodotti a base di cera; in questo caso l´impregnazione e´ sufficiente.

7. L’utilizzo di oli e grassi non e´ raccomandato. I grassi e gli oli rendono il pellame molto morbido e quasi impermeabile all’acqua, ma la scarpa perde la sua robustezza e anche i pori della pelle vengono chiusi, con la conseguenza di una perdita delle proprietà traspiranti (cosiddetto effetto stivali di gomma). Le colle utilizzate, ad esempio sui bordoni in gomma, possono perdere la loro tenuta a causa dell´ utilizzo di oli o grassi, e non possono essere piu´ incollati.

8. Quando non sono utilizzate, le calzature in pelle dovrebbero essere preferibilmente conservate negli appositi sacchetti per scarpe o nei cartoni, in un luogo asciutto e ben aerato con un tendiscarpe di legno.

Non conservare mai le scarpe ancora umide, in luoghi umidi, bagnati o all´ interno delle automobili, in quanto potrebbero essere attaccate dalle muffe! I tendiscarpe di legno mantengono anche la forma della scarpa.

Suggerimento: Anche la fodera in pelle di tanto in tanto dovrebbe essere trattata con una lozione specifica. Tale trattamento serve a prevenire che i sali e i minerali contenuti nel sudore dei piedi rendano secca la fodera, con la conseguenza di renderla fragile e dura.

La fodera Gore-Tex® non richiede alcuna manutenzione. Pero´ una non appropriata o carente manutenzione della pelle puo´rendere inefficace la membrana.

Anche i materiali tessili di una scarpa, di una giacca o dei pantaloni dovrebbero essere periodicamente impregnati, per migliorare la resistenza del materiale contro l’assorbimento d’acqua e sporcizia. Tuttavia, a tal fine si raccomanda di utilizzare un mezzo impregnante per materiali tessili.

Altri suggerimenti:

Le passeggiate quotidiane sull’erba umida o su sentieri non battuti rappresentano un particolare “stress” per la tomaia, come può capitare, ad esempio, quando si porta ogni giorno a passeggio il cane. Pertanto, si raccomanda di lasciar asciugare bene le scarpe dopo ogni utilizzo.

Le scarpe in pelle possono assorbire molta umidità e se non vengono regolarmente asciugate, si possono formare odori sgradevoli e anche la manutenzione stessa non sarà completamente efficace.

Se le scarpe si bagnano regolarmente, occorre lasciarle asciugare completamente ed utilizzare nel frattempo un altro paio di scarpe. Uno spray antiodore può prevenire odori sgradevoli.

Una manutenzione periodica è, in questo caso, assolutamente necessaria per evitare di danneggiare la tomaia in seguito all´ esposizione continua all´ umidità e per prolungare notevolmente la durata delle scarpe.

La tomaia delle scarpe richiede una manutenzione attenta e costante, sia per proteggerla attraverso l´ impregnazione, che per conservarne la funzionalita´ attraverso le sostanze nutrienti presenti nelle creme specifiche.

Il pellame troppo secco puo´causare anche rumori particolari (cigolio). Infatti, le pelli sovrapposte che si strofinano fanno questi rumori a causa del mancato trattamento con le apposite cere. Per prevenire questi inconvenienti, si raccomanda quindi di trattare particolarmente questi punti con specifici prodotti.

Suole:

Acidi, oli, grassi, benzina o liquami di origine animale risultano essere agenti particolarmente aggressivi per i materiali della suola ed i collanti, e possono portare ad un processo di progressivo deterioramento e financo distruzione della scarpa LOWA. Pertanto, si raccomanda di evitare il contatto con queste sostanze e di pulire accuratamente la scarpa in seguito ad un contatto accidentale.

La nostra raccomandazione:

Avete acquistato un prodotto di qualita´ di LOWA. Nonostante l´ utilizzo di materiali eccellenti e di una grande esperienza manifatturiera delle nostre maestranze, il prodotto puo´ essere soggetto a consumo ed usura in base all´ effettivo utilizzo del prodotto, dopo un certo periodo di tempo. Per cui noi consigliamo una ispezione della vostra calzatura LOWA dopo sei anni dall´acquisto attraverso la nostra sede oppure attraverso il vostro negoziante di fiducia.

Ulteriori informazioni sono reperibili nel sito www.lowa.it o www.lowa.de o via e-mail all’indirizzo info@lowa.it

Buon divertimento con le vostre scarpe LOWA.